Un’augusta pausa

Come gli anni scorsi, anche quest’anno Dietro lo Schermo si concede una pausa estiva, più o meno per tutto il mese di agosto.

Non vi lascio da soli! Potete passare il tempo recuperando:

Tornerò a farmi vivo a settembre con:

  • il seguito della serie sugli obiettivi;
  • il seguito della serie sui consigli da non seguire;
  • un discorso aggiornato sulla nostra amica agency;
  • una nuovissima meccanica che potrebbe rivoluzionare il vostro approccio a pericoli e ostacoli ambientali;
  • e tante piccole pillole!

Vi aspetto!

Ecco a voi: tre sfumature di Rosso

Noi dei GdR abbiamo un problema.

Beh, ne abbiamo vari, ma un paio in particolare su cui mi sto concentrando in questo periodo… e ho potuto avvalermi di un contributo inaspettato: quello di Andrea “il Rosso”, autore di un famosissimo podcast, La Locanda del Drago Rosso.

Ho avuto l’onore di farci una lunga chiacchierata, in collaborazione con gli amici di Un Canale di Ruolo, e ve la racconterò in questo piccolo speciale numero 5 di Dietro lo Schermo! Che aspettate a cliccare il bottone qua sotto?

Un piano quasi perfetto (fronti e villain, episodio 3)

I villain hanno un piano: se c’è una cosa che li accomuna praticamente tutti, è proprio questa. Un progetto oscuro, grandioso, spaventoso, che gli eroici protagonisti cercano in ogni modo di fermare… riuscendoci, in genere, per un soffio. Un piano quasi perfetto, quindi.

Come si può declinare questa cosa in D&D? Scopriamolo in questa nuova puntata della mia serie sui villain.

Continua a leggere “Un piano quasi perfetto (fronti e villain, episodio 3)”

In linea di principio: aggiornamento

Mi hanno fatto notare che il mio elenco di princìpi per D&D era troppo prolisso, ed era vero. Nel tempo ho lavorato per limarlo e renderlo più asciutto. Il risultato sono 20 brevi princìpi del giocatore e 30 brevi princìpi del Diemme (più un “principio zero” per tutti). Ecco qua:

Come ho detto altre volte, le mie Tavole sono una semplice descrizione di come mi piace giocare e di come si gioca al mio tavolo. Non sono consigli né istruzioni, perché non è detto che vadano bene per altri tavoli. Non è necessario aderirvi per trarre beneficio dagli altri articoli del mio blog. Semplicemente, più vi aderite e più giochiamo in modo simile.

A tempo debito: come gestisco il tempo in gioco

Tema molto impegnativo, quello del Vecchio Carnevale Blogghereccio di Luglio: si parla del tempo.

Sarebbe stupendo esplorarlo per esteso, da vari punti di vista, se solo avessi… tempo.

Ma, ahimè, non ce l’ho. In questa torrida estate certi nodi della mia vita personale, che da tempo si ammassano, iniziano a venire al pettine. Il tempo fa anche di questi scherzi: le cose cambiano, le persone invecchiano… Inoltre sto giocando con fin troppi gruppi contemporaneamente, il che è bello ma anche impegnativo (sempre per questioni di tempo).

Mi limiterò, quindi, a descrivervi come gestisco il fattore tempo nelle mie campagne di D&D e affini. Spero che possa essere utile, come esempio, per capire l’importanza di restituirgli la concretezza che merita.

Continua a leggere “A tempo debito: come gestisco il tempo in gioco”

Pillola: quanto tesoro ha un drago?

Inauguro una nuova categoria di articoli super-brevi e a cadenza casuale.

Quanto è grosso (in senso, proprio, volumetrico) il tesoro di un drago? Il cinema e la narrativa ci hanno abituati a immaginare vere e proprie montagne d’oro in cui la maestosa creatura può letteralmente immergersi, come Paperon de’ Paperoni. Ma sarà proprio così?

Continua a leggere “Pillola: quanto tesoro ha un drago?”

I dadi non mentono: e tu? (cosa non fare, episodio 1)

Possono accadere cose terribili nel gioco solo perché i dadi vanno di traverso. […] Se tutti i personaggi muoiono la campagna è bella che finita, il che non è piacevole per nessuno. Cosa si fa, a quel punto? Stare a guardare mentre tutti finiscono massacrati, […] oppure alterare il risultato dei dadi cosicché i PG alla fine vincano miracolosamente?

Facile scrivere articoli sui consigli da seguire. Ma che dire, invece, di quelli da non seguire?

In questa nuova serie ne vedremo una carrellata. A cominciare da un grande classico: falsare di nascosto i tiri di dado.

Continua a leggere “I dadi non mentono: e tu? (cosa non fare, episodio 1)”

Tutti per uno, parte 2

Parliamo di prove di gruppo: di quando i PG collaborano in un’azione collettiva, nei giochi simili a D&D basati sul d20. Nella prima parte abbiamo visto come vari regolamenti “ufficiali” hanno trattato la cosa, e le mie perplessità in materia. Abbiamo visto anche il metodo proposto da un grande autore, The Angry GM, e quello che io stesso ho usato fino a poco tempo fa.

In questa seconda e ultima parte voglio presentarvi il mio nuovo metodo, quello che ho adottato di recente e che raccomando caldamente a tutti voi.

Continua a leggere “Tutti per uno, parte 2”

Obiezione, vostro Diemme! (motivazioni & obiettivi, episodio 2)

Bentornati a questa nuova serie un po’ atipica, su un particolare aspetto degli stili di gioco di D&D e affini.

Nel primo episodio abbiamo introdotto il concetto di motivazioni e obiettivi (nel seguito, M&O). Oggi faremo una rassegna, veloce ma (spero) significativa, dei vari punti che andrò poi ad approfondire negli episodi successivi. È un discorso ampio, ma non temete: alla fine di questa serie riuscirete a raccapezzarvi!

Continua a leggere “Obiezione, vostro Diemme! (motivazioni & obiettivi, episodio 2)”

Tutti per uno, parte 1

Le regole sulle prove di gruppo, croce e delizia di molti GdR! Di solito si imposta il regolamento in base all’idea che un solo personaggio effettui un check. Tutto bene finché, a un certo punto, due giocatori propongono che i loro PG si aiutino a vicenda, uniscano le forze o simili. Anch’io, col mio regolamento personale, mi sono trovato in questo ginepraio.

Andiamo a vedere come l’hanno risolto varie edizioni di D&D e affini, un celebre autore di spicco, nonché io stesso… fino a poco tempo fa.

Continua a leggere “Tutti per uno, parte 1”