Q&A: in fondo al mar (domanda di Tommaso)

Una giocata interamente ambientata sott’acqua! Vi è mai capitato di pensarci?

Sulla carta sembra un’idea molto originale. Ma, all’atto pratico, ne siamo sicuri? Come possiamo far sì che la sua originalità “si senta” davvero, e non rimanga un semplice elemento di sfondo di una campagna che alla fine sembra come tutte le altre?

Questo bel quesito, sorto nel gruppo Telegram Segrete e Dragoni, ci permette di parlare un po’ di ambientazione e regole, e di come “sposare” tra loro elementi tematici e meccanici perché si supportino a vicenda.

Continua a leggere “Q&A: in fondo al mar (domanda di Tommaso)”
Pubblicità

Q&A: “programmiamo” un’avventura insieme?

In passato l’isola autonoma di Long Island era un luogo aperto, pacifico e neutrale, prezioso punto di ristoro sia per i mercanti che per i pirati. Ma il nuovo governatore, appena salito al potere, ha chiuso tutti gli accessi, mandando molta gente in rovina. Si sospetta che sia un folle. Qualcuno dovrebbe porre rimedio alla cosa…

C’è un collega Diemme a cui dovevo un favore: molto tempo fa mi aveva scritto una domanda via Telegram, su D&D, ma preso da altre faccende avevo dimenticato di rispondere. Quando mi ha contattato di nuovo (dimostrando di non avercela con me 😅) ce l’ho messa tutta a dargli una mano. Mi ha chiesto consigli per progettare una sua one shot. Vi va di vederla?

Continua a leggere “Q&A: “programmiamo” un’avventura insieme?”

Altre 3 Q&A: trattenere i colpi, verificare il nascondersi, homebrew troppo forte

Proseguiamo la fortunata innovazione di accorpare, a tre a tre, le Q&A più brevi. Ecco quelle di questa volta:

  • In combattimento, i nemici vanno usati alla massima potenza o cercando di non esagerare?
  • Quando ci si nasconde, si può chiedere a un compagno di verificare se si è nascosti bene?
  • Che fare se una classe “casalinga” si rivela “troppo forte” ma il giocatore che la usa si oppone a correggerla?
Continua a leggere “Altre 3 Q&A: trattenere i colpi, verificare il nascondersi, homebrew troppo forte”

Tre Q&A veloci: ritentare le prove, enigmi, mago ammanettato

Nelle scorse settimane ci sono stati un po’ di cambiamenti nei canali Telegram su D&D che bazzicavo. Ma sono contento di annunciare che la mia collaborazione con Federico Calò, a cui devo molta gratitudine, è ripresa attraverso il progetto Worlds’ Inn, da lui creato, che spero si espanda sempre di più.

Per chiudere in pace con il passato (e assemblare un articolo in poco tempo) eccovi tre brevi risposte a tre domande abbastanza ricorrenti, che avevo messo da parte.

  • Con che criterio si può far ritentare una prova fallita?
  • Che cosa consiglio per inserire enigmi e indovinelli in D&D?
  • Un mago ammanettato può lanciare incantesimi?
Continua a leggere “Tre Q&A veloci: ritentare le prove, enigmi, mago ammanettato”

Q&A: va’ dove ti porta il vento (domanda di Mattia)

Sballottati tra le correnti che scorrono come fiumi attraverso il cielo sconfinato del Piano Elementale dell’Aria. Uno scenario emozionante, no? Non vi viene voglia di inserirlo nel vostro gioco?

Da giovane mi appassionava inventare scenari bizzarri usando la strana fisica dei Piani Elementali. In verità, ne inventavo molti di più di quanti non ne usassi effettivamente in gioco. Una domanda del buon Mattia sul gruppo Telegram DungeonsAndDragonsITA mi ha fatto tornare la voglia di cimentarmi. Badate che, anche stavolta, si tratterà di proposte “volanti” (appunto) che non ho playtestato.

Continua a leggere “Q&A: va’ dove ti porta il vento (domanda di Mattia)”

Q&A: PG con personalità… più di una (domanda di Silly Girl)

Cortesia inconsapevole di Wikipedia.org

Personaggi con personalità multiple, ne abbiamo? A qualcuno di voi Diemme è mai capitato che un giocatore proponesse una cosa del genere? Dai, è un grande classico! In fondo, se uno prende gusto a interpretare un personaggio, cosa ci può essere di meglio? Ruolarne due (o più) in uno!

Il bello è quando si vuole assegnare ad ogni sotto-identità del personaggio caratteristiche e poteri diversi. Non so se è un effetto collaterale della serie Doom Patrol o se succedeva già prima, ma mi è capitato più di una volta di sentirne parlare. Anche prima di ricevere, sulla chat Telegram DungeonsAndDragonsITA, una domanda diretta.

La cosa è molto delicata da maneggiare. E non solo per il tema in sé (a cui dedicherò un bel disclaimer, non preoccupatevi).

Continua a leggere “Q&A: PG con personalità… più di una (domanda di Silly Girl)”

Q&A: indagine su un insospettabile (domanda di Michele)

Qualche giorno fa ho avuto un commento davvero splendido su Investigation crawl, l’ultimo articolo della mia serie sulle investigazioni in D&D. Splendido perché mi permette di fare chiarezza su un aspetto di quella serie che evidentemente ho dato per scontato o non ho enfatizzato abbastanza.

Il succo: come si gestisce un classico plot twist come “il vostro alleato in realtà si rivela il cattivone”?

Il tema era così interessante, e la risposta così lunga, che ho deciso di dedicarvi un articolo intero e gli ho dato la precedenza facendo slittare tutto il mio calendario!

Continua a leggere “Q&A: indagine su un insospettabile (domanda di Michele)”

Q&A: come giocare un prequel? (domanda di Leo)

Sul magnifico gruppo Telegram DungeonsAndDragonsITA, che frequento, c’è stata una domanda che ho trovato molto interessante: prima di iniziare la sua campagna, un giovane Diemme voleva far giocare ai propri giocatori qualche breve scena antecedente, che servisse un po’ a “inquadrare” i personaggi.

Perché è interessante? Intanto perché, malgrado non sia nel mio stile, è comunque un modo per rendere più concrete e divertenti le backstory dei PG (sempre meglio che scrivere pagine di fanfiction). Ma soprattutto perché ci aiuta a ripassare, da un’angolazione diversa, quelli che sono i punti fondamentali del progettare una buona avventura, per quanto breve.

Continua a leggere “Q&A: come giocare un prequel? (domanda di Leo)”

Q&A: il mio hexadin tira troppi dadi (domanda di Illidan)

Come già accaduto un’altra volta, prenderò in prestito una domanda già posta su Dragons’ Lair per tornare a parlare di vari argomenti che mi stanno a cuore: la gestione di un giocatore power player (o presunto tale), il bilanciamento delle sfide, e l’importanza dei giusti obiettivi per la storia.

Abbiamo un Diemme alla prese con un gruppo eterogeneo. Un giocatore, con il suo PG potentissimo, lo mette in crisi perché non riesce a creare incontri di combattimento alla sua altezza. Allo stesso tempo, quel giocatore non gli sembra abbastanza interessato alla trama. E il divertimento di tutto il gruppo si sta incrinando.

Continua a leggere “Q&A: il mio hexadin tira troppi dadi (domanda di Illidan)”

Q&A: la mia accademia è in stallo! (domanda di Rania)

Come si crea una bella avventura per i propri giocatori? Come si coinvolgono i PG nell’avventura? Come si evita lo stallo, la noia? Sono argomenti sempreverdi per i giovani Diemme.

Una bellissima domanda sul solito, prolifico gruppo Telegram DungeonsAndDragonsITA mi porta a tornarci su, facendo un utile riassunto di varie cose di cui hi già parlato in passato.

Continua a leggere “Q&A: la mia accademia è in stallo! (domanda di Rania)”