Tutorial in D&D secondo Angry

Qualche mese fa è uscito un articolo di The Angry GM su un argomento un po’ strambo, una cosa che lui ha chiamato Tutorializing. Sul gruppo Telegram “Segrete e Dragoni” (e pure su Facebook, mi dicono; non so, per fortuna non ho Facebook) si è scatenato un accanito dibattito, essenzialmente perché molte persone non lo hanno capito.

Volendo chiarire le cose, ho scritto (sempre su Telegram) una spiegazione, che è stata apprezzata. La riporto anche qui, per vostra conoscenza.

Ringrazio in particolare Mattia Krimmuel per avermi coinvolto nella discussione e per aver diffuso questo mio testo anche su Facebook.

Continua a leggere “Tutorial in D&D secondo Angry”
Pubblicità

Meglio stoppare, caro Colville (cosa non fare, episodio 2)

Chi non conosce Matt Colville, il celeberrimo sviluppatore e youtuber, che regala consigli ai Diemme di tutto il mondo dal suo canale Running the Game? È molto apprezzato anche in Italia, infatti è stato citato più volte come riferimento da persone che hanno preso parte al mio terzo speciale.

Oggi parliamo di un suo video e di una pericolosa polpetta avvelenata che ci ha infilato dentro. Bentornati a questa serie sui peggiori consigli per i neo-Diemme, una in cui mi faccio un sacco di amici 😅.

Mettetevi comodi, perché sarà un episodio lungo e complesso: avrò bisogno di tutta la vostra attenzione.

Continua a leggere “Meglio stoppare, caro Colville (cosa non fare, episodio 2)”

Un sondaggio sui “trucchi”

Siccome il mio articolo I dadi non mentono: e tu? ha fatto molto discutere (non che mi aspettassi diversamente), e anche sul buon gruppo Telegram “Segrete e Dragoni” c’è stato un dibattito vivace in materia, ho deciso di approfondire facendo un sondaggio.

Più passa il tempo, infatti, e più mi convinco che la vera linea di demarcazione, che caratterizza il nostro approccio al gioco, non sia tanto il fatto di usare o no certi “trucchi” (come il “barare” sui dadi), ma in quali situazioni si fa, con quale scopo si fa, e soprattutto se se ne parla oppure no.

Vi va di vedere i risultati?

Continua a leggere “Un sondaggio sui “trucchi””

I dadi non mentono: e tu? (cosa non fare, episodio 1)

Possono accadere cose terribili nel gioco solo perché i dadi vanno di traverso. […] Se tutti i personaggi muoiono la campagna è bella che finita, il che non è piacevole per nessuno. Cosa si fa, a quel punto? Stare a guardare mentre tutti finiscono massacrati, […] oppure alterare il risultato dei dadi cosicché i PG alla fine vincano miracolosamente?

Facile scrivere articoli sui consigli da seguire. Ma che dire, invece, di quelli da non seguire?

In questa nuova serie ne vedremo una carrellata. A cominciare da un grande classico: falsare di nascosto i tiri di dado.

Continua a leggere “I dadi non mentono: e tu? (cosa non fare, episodio 1)”

Due numeri per un intrigo

Elio dei Guinigi intende ottenere la mano di Giulia degli Oriundi, la primogenita del Marchese di Chiarafonte, garantendosi quindi un’ottima futura carriera. È furbo e non si rivolge subito al Marchese: cerca invece, per prima cosa, l’appoggio di sua sorella, madama Rebecca degli Oriundi, perché interceda in suo favore. Per impressionarla ha in mente un dono speciale: un piccolo esercito di mercenari, pagati di tasca sua, per rinforzare le truppe di Chiarafonte in una difficile guerra di confine.

Intrighi e complotti tra nobili? Ma dove siamo, a Westeros? Questa roba non è adatta a D&D, che non ha meccaniche per progettarla né gestirla. Giusto? Forse no.

In effetti ho inserito questa situazione in una mia campagna, e posso raccontarvi come l’ho trattata.

Continua a leggere “Due numeri per un intrigo”

Chi ben comincia…

Hai appena iniziato a fare il Diemme? Hai intenzione di diventare Diemme? Cerchi qualche dritta di base per partire con il piede giusto? Bene, questo articolo fa proprio per te! Conosci qualcuno in questa situazione? Giraglielo, e ti ringrazierà!

Qui troverai i miei consigli fondamentali per qualunque Diemme neofita di D&D e affini (per non fare gli stessi errori che ho fatto io).

E poi una piccola miniera di link e fonti con altri consigli del genere (ma buoni), e le migliori avventure (di D&D 5e) con cui iniziare.

Continua a leggere “Chi ben comincia…”

Tanti “se” e tanti “ma” (progetta le tue avventure, episodio 11)

Quante volte avete sentito l’espressione “senza se e senza ma”? È tipica di chi, oggigiorno, nell’ambito di un conflitto di qualche tipo (morale, civile, politico…), vuole dire che c’è un Giusto e uno Sbagliato con una chiara linea di demarcazione, senza sfumature, senza grigi. Il che è anche condivisibile, in certi casi; meno in certi altri.

Ma quando ci sediamo alla scrivania con indosso il sacro abito talare da Diemme abbiamo un compito: che è quello di permettere che avvenga un bel gioco con una bella storia. Per questo scopo le sfumature e i grigi sono una miniera d’oro, sono il santo Graal. In tutti i media narrativi (libri e film compresi). Ma soprattutto per un GdR.

Questo articolo deve molto a un vecchio post di The Angry GM che a suo tempo mi ha colpito. Lo trovate qui, in lingua inglese (vedasi anche le letture consigliate per qualche nota riguardante l’autore). È sua l’idea centrale su come creare un eccellente conflitto. Di mio ci aggiungo qualche riflessione personale sulle migliori soluzioni, e su… beh, su un certo tipo di cattivo conflitto.

Continua a leggere “Tanti “se” e tanti “ma” (progetta le tue avventure, episodio 11)”

Un Melan al giorno… (crea il tuo dungeon, episodio bonus)

Nella sua bellissima serie “Jaquaying the DungeonThe Alexandrian (vedi letture consigliate) usa un simpatico grafico che chiama Melan diagram, diagramma di Melan. Dovrebbe rappresentare la complessità e non-linearità di un dungeon. Lo fa risalire a questo post dell’utente Melan su ENWorld. Ora, io quel post lo avevo letto ma ci avevo capito veramente poco. Così, pur apprezzando il contenuto di quella serie di The Alexandrian, ero sempre rimasto un po’ perplesso davanti alle figure, senza comprenderle a fondo.

Per fortuna, pochi mesi fa, è uscita questa appendice in cui The Alexandrian spiega come caspita funziona quel diagramma. Finalmente! È stata anche prontamente tradotta in italiano su Dragons’ Lair, come il resto della serie.

La tentazione di divertirmi ad applicare il Melan diagram ai miei dungeon era troppo forte. Vi va di vedere il risultato?

Continua a leggere “Un Melan al giorno… (crea il tuo dungeon, episodio bonus)”

Un esempio di programmazione ad incontri (progetta le tue avventure, episodio 10)

Una carovana andata perduta. Una perigliosa traversata nel deserto. Un misterioso sotterraneo pieno di subdoli nemici. Alleati sospetti. Loschi mercanti. E naturalmente un drago.

Sono gli ingredienti dell’avventura (giocata realmente) in cui si inseriva il dungeon che abbiamo visto nelle esercitazioni di dungeoneria applicata, ricordate? Ebbene, proviamo a programmarla insieme con la tecnica che abbiamo visto nello scorso episodio di questa serie. Sarà divertente, vedrete!

Continua a leggere “Un esempio di programmazione ad incontri (progetta le tue avventure, episodio 10)”

Q&A: fantasia vs. tecnica (domanda di Mattia)

Per un Diemme è più importante la fantasia o la tecnica? Si può riassumere così questa domanda, semplice quanto profonda, che il buon Mattia di Chio ha posto qualche tempo fa sulla chat Telegram DungeonsAndDragonsITA. Prendeva spunto da questo video di Master Kae (ma non siete obbligati a guardarlo: ve lo riassumo 😉). Ne è nata una bella discussione sul tema, ma vi trascriverò solo la mia opinione perché sono egocent… ehm… vincolato dalla privacy.

Continua a leggere “Q&A: fantasia vs. tecnica (domanda di Mattia)”