Pillola: i miei non morti, parte 2

Ho diviso questo articolo in due parti, o sarebbe stato davvero troppo lungo per essere definito una “pillola” 😁.

Nella parte precedente ho parlato di come funzionano i non morti al mio tavolo, proprio dal punto di vista “fisiologico” e costitutivo. In questa seconda parte parlerò un po’ degli aspetti comportamentali, sociali ed etici che li riguardano.

Continua a leggere “Pillola: i miei non morti, parte 2”
Pubblicità

Pillola: i miei non morti, parte 1

I non morti sono una categoria di mostri molto particolare, da vari punti di vista. Sono, forse, quelli che creano più spesso dubbi e curiosità sia a livello narrativo/descrittivo che a livello di meccaniche di gioco… per non parlare di quando si cerca di “mettere d’accordo” le due cose.

Nella storia di D&D la “lore” (la conoscenza in-game) che li riguarda è stata molto scarsa e confusa… per fortuna: così c’è più spazio perché ogni Diemme, nel suo mondo, dia la propria interpretazione. Vi va di vedere qual è la mia?

Per ragioni di spazio, la dividerò in due parti; questa è la prima.

Continua a leggere “Pillola: i miei non morti, parte 1”

Chi dorme non piglia draghi

Si è concluso il mese di Agosto del Vecchio Carnevale Blogghereccio, a tema draghi, e visto che toccava a me fare da ospite, tocca a me anche tirare le somme con questo post riassuntivo.

Vi elencherò e riassumerò tutti i contributi, con relativi link, in modo che possiate andarveli a leggere appena avete tempo. Sono pochi ma buoni!

Continua a leggere “Chi dorme non piglia draghi”

Scendete da quel drago! (digressione storico-stilistica)

CC BY-SA-4.0 2021 – vedi nota in fondo

Se vi dico drago, a cosa pensate?

A meno che non pensiate a Cerutti Gino, credo che avrete in mente un grosso e potente lucertolone, una creatura mitologica e mitica, dal forte valore simbolico. Ma in questa categoria assai generica ci sono moltissime variazioni.

Sia nel panorama dell’immaginario umano, sia nel fantasy moderno e in D&D nello specifico, ci sono vari modi per declinare il concetto di drago. Vediamone alcuni, insieme a dei consigli per ispirare il ruolo dei draghi nelle vostre campagne.

Continua a leggere “Scendete da quel drago! (digressione storico-stilistica)”

Dieci cose viscide o gassose

In questo breve articolo, che si ricollega in qualche modo a quello sugli incidenti generici da dungeon (qui la parte 1), radunerò alcuni esempi di pericoli dovuti a muschi, muffe, melme, fanghiglie, funghi, spore, gas e chi più ne ha più ne metta. Molti derivano da materiale già esistente pubblicato da Wizards, Paizo o altri. Una lettura poco impegnativa, giusto per tenervi allegri 😉.

Ho idea che questa roba piacerà molto agli amici della Vecchia Scuola

Continua a leggere “Dieci cose viscide o gassose”

Errare è mostruoso

I mostri erranti. Li avete sentiti nominare? Chi come me gioca a D&D da diversi annetti se li ricorda bene. I più giovani, forse, li avranno visti solo nei meme. A meno che non siano seguaci della Vecchia Scuola: lì vanno ancora abbastanza di moda.

Spinto da richieste pervenute via Instagram, volevo scrivere un articolo con esempi di incontri casuali nei dungeon. Ma mentre lo facevo ho visto l’esigenza, prima, di fare un passo indietro e chiedermi: perché? Che cosa sono? Hanno (ancora) senso?

Continua a leggere “Errare è mostruoso”

Q&A: I’m on the edge (domanda di Sharill)

Ho tre ottimi motivi per pubblicare questa Q&A freschissima (saltando la fila delle Q&A in attesa di pubblicazione). Il primo è che mi sono arenato sul lato allineamenti, come mi è già successo in passato, così ogni scusa è buona per temporeggiare. Il secondo è che il primo è anche (non solo, ma anche) colpa di una bella conversazione su DungeonsAndDragonsITA, che mi ha distratto: quella da cui questo articolo prende spunto. Il terzo e ultimo è che in questo modo inizio ad introdurre, alla chetichella, un tema caldissimo che vi proporrò nel prossimo futuro, cioè il “ruolare” e i vari preconcetti che lo riguardano.

Quindi: parliamo un attimo di personaggi “strani”. Di quei giocatori che non si accontentano di quello che offre il campionario di razze, classi, origini, e insistono per fare il PG mostro, il PG drago, il PG demone, il PG mezzo tiefling e mezzo aasimar (o mezzo nano, un quarto di vampiro e un quarto di ogre), o il PG uguale a [inserire qui un personaggio di una serie TV o di un anime di moda in questo momento].

Perché succede? E a quali riflessioni ci porta?

Continua a leggere “Q&A: I’m on the edge (domanda di Sharill)”

Q&A: sfide al giusto Grado (domanda di Dulotio)

Bilanciare le sfide di combattimento è da sempre una delle croci e delle delizie classiche di noi Diemme. In particolare, da quando sono stati introdotti, i Gradi di Sfida sono nemici-amici con cui dobbiamo convivere. Il loro uso non è sempre facile, come dimostra questo esempio, tratto da una discussione su Dragons’ Lair.

(Sì, lo so che state aspettando articoli che non siano Q&A. Ci stiamo lavorando. Avevo detto “se tutto va bene”, ma qualcosa è andato storto: me la sono un po’ gufata.)

Continua a leggere “Q&A: sfide al giusto Grado (domanda di Dulotio)”

Va in scena la sfida (progetta le tue avventure, episodio 7)

In uno dei primi articoli di questa serie abbiamo paragonato avventure e campagne a un film, o un videogioco. Ebbene, una sfida è una singola scena. O meglio, una singola scena dove c’è azione, tensione o suspence.

Potete vedere questo articolo come settimo episodio della serie, ma funziona anche come articolo a sé stante.

Parleremo di come progettare una sfida.

E vi avverto, l’articolo è bello lungo: è un po’ una sfida anche lui.

Continua a leggere “Va in scena la sfida (progetta le tue avventure, episodio 7)”