Chi siamo? Dove andiamo? (motivazioni & obiettivi, episodio 6)

Molte avventure e campagne di D&D (la stragrande maggioranza, secondo me) ruotano intorno a un obiettivo (o più d’uno). Raggiungibile, spero bene, in un’infinità di modi diversi. E non per forza scelto dal Diemme.

Nell’episodio 4 di questa serie vi ho mostrato, con gli esempi di Emma e Gustavo, come la scelta di esplicitare l’obiettivo anziché mantenerlo implicito porti a una gestione radicalmente diversa della giocata. E nell’episodio 5 ho criticato in profondità le debolezze del metodo implicito, che purtroppo mi pare sia il più usato.

Oggi vorrei chiudere il cerchio mostrandovi i pregi del metodo esplicito, in particolare uno che secondo me è il principale ma finora è rimasto nascosto in secondo piano.

Continua a leggere “Chi siamo? Dove andiamo? (motivazioni & obiettivi, episodio 6)”
Pubblicità

Parlare fa bene (motivazioni & obiettivi, episodio 5)

Sasha sa cosa desidera da Andrea, per il suo massimo piacere. Ma dirlo ad alta voce… che imbarazzo! Romperebbe l’atmosfera! Perché sia tutto naturale bisogna invece che i gesti e le azioni parlino da soli. Tace e si affida ad Andrea, confidando che saprà intuire le cose migliori da fare.

Andrea non ne ha idea, ma chiedere apertamente… che vergogna! Sarebbe un’ammissione di inadeguatezza. E poi il mistero, la spontaneità, dove vanno a finire? Meglio agire, invece, e spiare la reazione di Sasha cercando di decifrarla. Se tutto va bene, per prove ed errori, arriverà a capire le mosse giuste.

Ma che avete capito? 🤭 Stiamo parlando di GdR! (Quelli da tavolo.)

Bentornati a questa serie su motivazioni e obiettivi (M&O). Nello scorso episodio vi ho fatto l’esempio di tre Diemme con tre approcci molto diversi. Oggi li commento per trarre delle conclusioni.

Continua a leggere “Parlare fa bene (motivazioni & obiettivi, episodio 5)”

Pillola: due voci su ruling e regole

Ho ascoltato alcune puntate di ben due podcast. E già questa è una notizia straordinaria.

La coincidenza era ghiotta: sono usciti, a breve distanza, prima un lungo episodio di Voci della Fumeria e poi diversi episodi de La Locanda del Drago Rosso su un tema analogo, cioè le regole del gioco, la “regola zero” e i ruling.

Ecco perché ve li consiglio, e i miei commenti.

Continua a leggere “Pillola: due voci su ruling e regole”

Siam tre piccoli Diemmìn (motivazioni & obiettivi, episodio 4)

Nello scorso episodio di questa serie abbiamo parlato dei diversi modi di impostare un obiettivo, accennando anche alle due modalità di comunicazione in materia (quella implicita e quella esplicita). Ma era tutta teoria. Oggi la voglio chiarire con degli esempi pratici… con l’aiuto di Ugo, Emma e Gustavo.

Continua a leggere “Siam tre piccoli Diemmìn (motivazioni & obiettivi, episodio 4)”

Ancora treni, ancora sabbia (motivazioni & obiettivi, episodio 3)

Oggi in tre ore di gioco non abbiamo tirato un dado. Non trovavamo nemmeno la quest. Alla fine ci siamo messi a vendere roba contraffatta al padrone di un locale.

Parole di un utente del vivacissimo gruppo Telegram Segrete & Dragoni. In realtà non era insoddisfatto della sessione: ci rideva su, si era divertito. Eppure quella frase mi ha fatto l’effetto di ritrovare un vecchio amico, o meglio, avversario. Per chi segue il mio blog da un po’, forse, sarà lo stesso.

Bentornati a questa serie su motivazioni e obiettivi (M&O) dei PG nel nostro D&D. Oggi riparliamo, da una nuova angolazione, di un argomento che ho già trattato in un’altra serie… e in diverse Q&A. Come si scelgono gli obiettivi?

Continua a leggere “Ancora treni, ancora sabbia (motivazioni & obiettivi, episodio 3)”

Ecco a voi: tre sfumature di Rosso

Noi dei GdR abbiamo un problema.

Beh, ne abbiamo vari, ma un paio in particolare su cui mi sto concentrando in questo periodo… e ho potuto avvalermi di un contributo inaspettato: quello di Andrea “il Rosso”, autore di un famosissimo podcast, La Locanda del Drago Rosso.

Ho avuto l’onore di farci una lunga chiacchierata, in collaborazione con gli amici di Un Canale di Ruolo, e ve la racconterò in questo piccolo speciale numero 5 di Dietro lo Schermo! Che aspettate a cliccare il bottone qua sotto?

In linea di principio: aggiornamento

Mi hanno fatto notare che il mio elenco di princìpi per D&D era troppo prolisso, ed era vero. Nel tempo ho lavorato per limarlo e renderlo più asciutto. Il risultato sono 20 brevi princìpi del giocatore e 30 brevi princìpi del Diemme (più un “principio zero” per tutti). Ecco qua:

Come ho detto altre volte, le mie Tavole sono una semplice descrizione di come mi piace giocare e di come si gioca al mio tavolo. Non sono consigli né istruzioni, perché non è detto che vadano bene per altri tavoli. Non è necessario aderirvi per trarre beneficio dagli altri articoli del mio blog. Semplicemente, più vi aderite e più giochiamo in modo simile.

Obiezione, vostro Diemme! (motivazioni & obiettivi, episodio 2)

Bentornati a questa nuova serie un po’ atipica, su un particolare aspetto degli stili di gioco di D&D e affini.

Nel primo episodio abbiamo introdotto il concetto di motivazioni e obiettivi (nel seguito, M&O). Oggi faremo una rassegna, veloce ma (spero) significativa, dei vari punti che andrò poi ad approfondire negli episodi successivi. È un discorso ampio, ma non temete: alla fine di questa serie riuscirete a raccapezzarvi!

Continua a leggere “Obiezione, vostro Diemme! (motivazioni & obiettivi, episodio 2)”

Obiettivamente (motivazioni & obiettivi, episodio 1)

Quella che inizia in questo articolo sarà una serie piuttosto atipica per il mio blog.

Normalmente, infatti, cerco di essere il più possibile neutrale rispetto ai diversi stili di gioco. Entro certi limiti: sapete che scrivo nell’ambito di quello che ho chiamato “il mio D&D”, una definizione molto vasta che pure tiene già fuori alcune persone. Poi vi ho anche mostrato le mie Tavole, cioè il modo in cui gioco io, ma di norma non è necessario giocare allo stesso modo per apprezzare i miei articoli.

Questa serie sarà un po’ diversa. Mi addentrerò, infatti, in una questione che divide uno stile di gioco dall’altro in maniera marcata e, a tratti, polarizzante. Una questione che ho già parzialmente accennato nel finale di Vox Dolorum, il mio ultimo speciale (se ve lo siete perso, recuperatelo!). E, come ho fatto lì, mi permetterò di schierarmi, anche se spero di farlo con più obiettività possibile.

Parleremo degli obiettivi di un’avventura o campagna, del modo di comunicarli, e a lungo termine (se tutto va bene) perfino di una possibile meccanica per gestirli.

Continua a leggere “Obiettivamente (motivazioni & obiettivi, episodio 1)”

Prendiamo le distanze

Ho già avuto modo di esprimermi sul noioso dibattito attorno all’uso, o non uso, della griglia di battaglia in combattimento.

Tuttavia, ragionando sul simpatico sistema di gioco homebrew di Carlo “Fantome” (un mio amico Diemme, che ringrazio e saluto!), mi è venuta l’idea di un possibile approccio per gestire posizioni e distanze senza griglia, in modo approssimato ma rigoroso. Credo che sia applicabile a qualunque edizione di D&D e affini. Quindi, potrebbe interessare anche a voi!

Continua a leggere “Prendiamo le distanze”