Q&A: il mio hexadin tira troppi dadi (domanda di Illidan)

Come già accaduto un’altra volta, prenderò in prestito una domanda già posta su Dragons’ Lair per tornare a parlare di vari argomenti che mi stanno a cuore: la gestione di un giocatore power player (o presunto tale), il bilanciamento delle sfide, e l’importanza dei giusti obiettivi per la storia.

Abbiamo un Diemme alla prese con un gruppo eterogeneo. Un giocatore, con il suo PG potentissimo, lo mette in crisi perché non riesce a creare incontri di combattimento alla sua altezza. Allo stesso tempo, quel giocatore non gli sembra abbastanza interessato alla trama. E il divertimento di tutto il gruppo si sta incrinando.

Continua a leggere “Q&A: il mio hexadin tira troppi dadi (domanda di Illidan)”
Pubblicità

Players have the power

Ha la CA più alta del gruppo. È in prima linea, o almeno è utile, in tutte le situazioni. Ha una contromossa per ogni attacco. E riesce a fare un bazilione di dadi di danno, uccidendo il boss nemico in un colpo. Tutto questo grazie a una combinazione perfetta di razza, classi, talenti, equipaggiamento e opzioni speciali.

L’avete riconosciuto senz’altro: è il power player, il terrore di ogni gruppo, il devastatore di campagne, il bersaglio numero uno dei meme sui giocatori. Ma chi è veramente? E sarà proprio così cattivo?

(Perdonate il titolo in inglese ma questa volta ci stava troppo bene.)

Continua a leggere “Players have the power”

Q&A: a proposito di un chierico “sgravato” (domanda di Qualcuno)

Questa non è una Q&A come le altre, per due motivi.

Il primo è che mi sto appropriando di una domanda che è stata posta su Dragons’ Lair, da un utente alle prese con un PG “troppo potente” che sta creando problemi al suo tavolo. Non sono stato l’unico a rispondere. Ma mi sono trovato ad argomentare molto per esteso e ho pensato che sarebbe stato utile riunire quelle argomentazioni in un post qui sul blog.

Il secondo è che non risponderò solo a quella domanda. In effetti toccherò anche un’altra questione che mi sta a cuore, e cioè: in che misura sarebbe lecito, per il Diemme, “riaggiustare” le cose giocando sui punti deboli di quel PG altrimenti potente?

Continua a leggere “Q&A: a proposito di un chierico “sgravato” (domanda di Qualcuno)”

Q&A: I’m on the edge (domanda di Sharill)

Ho tre ottimi motivi per pubblicare questa Q&A freschissima (saltando la fila delle Q&A in attesa di pubblicazione). Il primo è che mi sono arenato sul lato allineamenti, come mi è già successo in passato, così ogni scusa è buona per temporeggiare. Il secondo è che il primo è anche (non solo, ma anche) colpa di una bella conversazione su DungeonsAndDragonsITA, che mi ha distratto: quella da cui questo articolo prende spunto. Il terzo e ultimo è che in questo modo inizio ad introdurre, alla chetichella, un tema caldissimo che vi proporrò nel prossimo futuro, cioè il “ruolare” e i vari preconcetti che lo riguardano.

Quindi: parliamo un attimo di personaggi “strani”. Di quei giocatori che non si accontentano di quello che offre il campionario di razze, classi, origini, e insistono per fare il PG mostro, il PG drago, il PG demone, il PG mezzo tiefling e mezzo aasimar (o mezzo nano, un quarto di vampiro e un quarto di ogre), o il PG uguale a [inserire qui un personaggio di una serie TV o di un anime di moda in questo momento].

Perché succede? E a quali riflessioni ci porta?

Continua a leggere “Q&A: I’m on the edge (domanda di Sharill)”